Casa Mamre

Accogliere

Accoglienza

Casa Mamre delle Suore dell’Assunzione vuole essere un luogo di bellezza, un “dono dello Spirito”, un’oasi di pace nella fretta e negli impegni della vita quotidiana, un’accoglienza monastica dove coniugare spiritualità e preghiera, silenzio e fraternità, dialogo e incontro.

Lo stile della Casa è quello della fraternità e dell’accoglienza dove si è chiamati a condividere nella pace una comune ricerca umana e spirituale.

Chiunque viene troverà delle sorelle che l’accolgono, e che daranno le indicazioni essenziali per vivere qui uno o più giorni.

Troverà la possibilità di riflessione e di preghiera e persone capaci di ascoltare ed  accompagnare nel rispetto del cammino di ognuno.

Casa Mamre è il luogo ideale per esercizi spirituali, incontri di preghiera e di formazione e gruppi famiglie.

Qui vive stabilmente una comunità che cerca di essere presenza fraterna, di preghiera e di intercessione.

La custodia della piccola porzione di creato che ci è affidata e la cura della nostra Casa comune, la terra, sono per noi un impegno e una responsabilità.

Ogni ospite è invitato a contribuire alle spese di gestione della casa, sulla base di un’indicazione dei costi essenziali.

Storia

La Casa

Il Convento fu fatto costruire dal Duca Giuliano Cesarini per accogliere i Cappuccini che avevano lasciato l’ospizio di Nemi.  La costruzione principale fu edificata come convento francescano tra il 1650 e il 1690, e qui trascorse lunghi anni, fino alla morte, il Venerabile Domenico Antonio da Roma. E’ costituita dal convento con la chiesa (ora Parrocchia S. Anastasia, affidata alla comunità ortodossa rumena), il chiostro, la cappella e gli spazi della comunità.

A questa struttura si aggiunge Casa Maria dove si trovano le camere per l’accoglienza.

Il Leccio

L'Albero di Mamre

Il simbolo di Casa Mamre è l’albero plurisecolare che si trova al centro del piazzale, davanti alla casa.

Si tratta di un albero monumentale, appartenente alla famiglia delle Fagacee, del genere Quercia, ed alla specie del Leccio. La sua chioma ha un diametro di circa 26 metri ed il diametro del tronco è di 4,53 metri, per 9 metri di altezza.

La nostra Quercia ha un’età stimata di 350 anni.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO SUGLI EVENTI E LE INIZIATIVE

    Con l’invio della richiesta dichiaro di aver preso visione dell’informativa privacy e acconsento al trattamento dei dati per l’erogazione del servizio richiesto o della risposta alla richiesta di informazioni.